Parola d’ordine, differenziare

GIAN PIETRO SIGNORELLIPRESENTA L’ATTIVITÀ SVOLTA NEGLI ULTIMI ANNI DA PROMENG CHE SI CONFERMA ESSERE UNA DELLE PIÙ ATTIVE IMPRESE LUGANESI NEL CAMPO DELLE COSTRUZIONI EDILI IN PROPRIO E PER CONTO TERZI, ED È ANCHE PROMOTRICE IMMOBILIARE E IMPRESA GENERALE DI COSTRUZIONE, DALL’ACQUISTO DEL TERRENO ALLA COLLABORAZIONE CON GLI STUDI D’ARCHITETTURA PER LA REALIZZAZIONE E CONSEGNA CHIAVI IN MANO DI OGNI TIPO D’OGGETTO.

Quale è la strategia con cui Promeng si muove oggi sul mercato immobiliare ticinese?
«Il momento che stiamo attraversando non invita ad intraprendere grandi operazioni immobiliari, i maggiori cantieri in atto concluderanno a breve i loro lavori ed è sempre più difficile individuare progetti di investimento che abbiano buone possibilità di successo. In questo quadro di cautela, Promeng ha individuato interessanti opportunità di lavoro facendo ricorso alle sue competenze nei diversi settori e differenziando i propri interventi in funzione dell’andamento del mercato».

Può farci un esempio di questa vostra scelta?
«La realizzazione dell’ampliamento della medicina intensiva dell’Ospedale Civico di Lugano nasce da un appalto pubblico di Impresa Generale con 2 sole adesioni(04 / 05). La sfida maggio-re risiedeva nella gestione del progetto dal punto di vista della logistica e nei tempi di esecuzione. La realizzazione non poteva infatti in nessun modo intaccare l’operatività della struttura ospedaliera. La nuova ala del reparto cure intense è costituita da 18 moduli prefabbricati, realizzati in officina e successivamente assemblati sul posto. Il mandato – una prima a livello ticinese – è stato portato a termine nel tempo record di 104 giorni, di cui 15 giorni di progettazione, 69 giorni per la realizzazione dei moduli prefabbricati e 20 giorni per il montaggio e la consegna dell’opera».

Flessibilità, dunque, unita ad una attenzione per interventi che abbianoanche una valenza sociale..

«Direi proprio di sì. Anche realizzazioni apparentemente “minori” possono essere portate a termine cercando di cogliere quelle che sono le specifiche esigenze. Così per esempio in qualità di I.G., abbiamo partecipato allo sviluppo di un progetto per il rifacimento di tutti i servizi igienici di un centro commerciale (08). I diversi servizi sono stati diversificati in base alle utenze ed in quest’ottica i progettisti hanno prestato particolare attenzione alle famiglie ed ai bambini con la realizzazione di soluzioni che permettessero di godere di un ambiente fresco e colorato mentre si è optato per una finitura più confacente, sia per il personale che per gli utenti tra i quali anche portatori di handicap».

In ogni caso la realizzazione di edifici residenziali resta uno dei punti qualificanti della vostra attività…Assolutamente. Nella Residenza Valentina (01), portata a termine a Massagno, su progetto dello Studio Antonio e Luca Antorini, i contenuti erano di tipo terziario per il piano terreno e residenziale (17 appartamenti) per i piani superiori. La struttura modulare dell’edificio ha permesso un’ampia personalizzazione delle unità abitative, ad oggi tutte vendute ed occupate, che vanno da appartamenti di piccolo taglio fino agli appartamenti duplex al livello attico. Le facciate principali sono caratterizzate dalla presenza di terrazze di diversa profondità che hanno permesso di conferire all’edificio una forte identità urbana. Il pro-getto Carolina (02), situato nel comune di Savosa, in corso di realizzazione con la consegna dell’opera prevista nel 2020, prevede invece la realizzazione di 5 abitazioni poste su un pendio di pregio con vista sul golfo di Lugano. Il progetto è caratterizzato dall’alternanza di volumi costruiti, sia in pianta che in sezione, in modo tale da lasciare per ogni abitazione un giardino privato. La valorizzazione di questo particolare contesto si traduce nella realizzazione di un condominio nel quale ogni singola unità abitativa potrà godere sia in termini di spazi interni ed esterni, sia in termini di privacy di una qualità comparabile alla casa unifamiliare »

La qualità architettonica ed edilizia di ogni edificio, la scelta dei materiali e la cura dei dettaglicostituisce un punto di forza che caratterizza da sempre il modo di costruire di Promeng…
«Questi principi che fanno un po’ parte del nostro DNA sono stati ancora una volta applicati nella costruzione di un edificio, progettato dallo studio Mino Caggiula Architects di Lugano, che prevedeva la realizzazione di una resi-denza privata (03 / 06 / 07) per u n’a r-tista con annesso atelier. Per questa commessa siamo stati incaricati dell’esecuzione delle sole opere da capomastro. La struttura portante dell’edificio è caratterizzata da una serie di ele-menti curvilinei in calcestruzzo armato facciavista che ritmano la scansione spaziale. La particolarità delle forme ha richiesto un’esecuzione speciale e molto accurata che è stata realizzata interamente sul posto dalle nostre maestranze».